Tag

viaggio

Browsing

Un sogno, ecco cos’era fino a poco tempo fa per me la Thailandia. Poi Made, come la fata madrina per Cenerentola, ha trasformato il sogno in realtà e mi ha portata a scoprire questa terra lontana per dieci giorni (in chiave moderna, perché a dodici ore su una zucca-carrozza abbiamo preferito l’aereo).

Ora devo prendere i ricordi e cercare di trasformarli in parole, ma anche le più belle sembrano non rendere giustizia a tutte quelle meraviglie in cui mi sono imbattuta.

Ma da dove cominciare? Ho amato quei templi maestosi, in cui il silenzio sembra raccontare una storia, il verde non mi è mai sembrato così intenso e le persone, beh, loro devono essere frutto di un incantesimo.

Come descrivere la mia Surf Week a Taghazout con tre parole? Condivisione, divertimento, avventura. Ma più che altro è un’esperienza di vita. Sono partita la settimana di Pasqua con lo staff di Surf Week, un gruppo di ragazzi giovani, competenti, allegri e dinamici che fa venire voglia di preparare uno zaino e partire nel giro di 2 minuti. Dopo una lunga chiamata con Alessandro (uno degli organizzatori), in cui mi è stato spiegato per bene tutto (ma proprio TUTTO), ho capito che dovevo mettere da parte un attimo le mie certezze, staccare la spina e trovare il coraggio finalmente per…

Sono tornata, purtroppo i miei quattro giorni a Parigi sono finiti.

Ho realizzato uno dei miei desideri più grandi: trascorrere qualche giorno nella Città delle Luci!
Qui è tutto magico, ordinato, romantico. Ho avuto il cuore felice in questi quattro giorni. Grazie Paris.

Iniziamo con le cose che molti NON SANNO su Parigi:

– l’acqua è un bene preziosissimo e al ristorante le bottiglie da un litro costano da un minimo di 3,50 fino a 6,00 euro (da quello che ho potuto vedere);

– il tempo è instabile (quasi come me durante le sessioni d’esame), cose che nel giro di mezz’ora si passa dal sole e le maniche corte alla giacca invernale. Ombrellino in valigia;

[nell’articolo ci sono altri consigli e il racconto dei miei quattro giorni (con tutte le mie disavventure)]

Eccomi qui, di ritorno da un meraviglioso blog tour organizzato da Anas SPA.

Non c’è bisogno di cambiare continente e arrivare dall’altra parte del mondo per vedere posti bellissimi, la nostra Italia è ricca di meraviglie e per fortuna qualcuno ha deciso di cominciare a valorizzarla!
Non mi ero mai spostata così al sud, avevo solo sentito parlare delle difficoltà di movimento e dei problemi legati alla percorrenza delle strade.

Conoscete la nuova A2? No? Un po’? Ma come siete fortunatiiii, ci sono io pronta a raccontarvi tutto!

Nell’articolo vi racconto, con parole e foto, i miei cinque giorni nelle diverse mete scelte, dalla spiaggia nera di Maratea ai vicoletti magici di Scilla. Cosa mi ha colpita di più?